Procedure operative resettive per la correzione dei difetti - prima parte

Corso di Aggiornamento SIdP - maggio 2019

Stefano Parma Benfenati

L'incidenza della peri-implantite varia tra il 12 e il 43% di tutti gli impianti inseriti.
L'intercettazione precoce è un elemento cruciale che può migliorare la prognosi del trattamento.
La presenza di malattie parodontale negletta o non adeguatamente trattata, fumo e diabete scompensato rappresentano fattori di rischio.
Sulla base della valutazione clinica e radiografica è importante emettere una diagnosi accurata delle lesioni perimplantari per decidere le diverse modalità di approccio.
La sequenza chirurgica,  relativa sia alle tecniche rigenerative che resettive, verrà descritta step by step, utilizzando video tutorial con l’obiettivo di fornire un protocollo specifico basato sulla diagnosi del difetto.

Altri video da Corso di Aggiornamento SIdP - maggio 2019

I fattori che influenzano le complicanze biologiche dell’osteointegrazione

Mariano Sanz

Valutazione diagnostica e prognostica delle malattie peri-implantari

Jan Derks

Procedure di disinfezione e di decontaminazione della superficie implantare

Marco Aglietta

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa - prima parte

Massimo Simion

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa - seconda parte

Massimo Simion

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa

Alessandra Sironi

Procedure operative di chirurgia plastica al servizio della salute peri-implantare

Claudio Mazzotti

Procedure operative resettive per la correzione dei difetti - seconda parte

Stefano Parma Benfenati

Procedure operative per il mantenimento del risultato a lungo termine

Silvia Masiero – Simone Roatti