Procedure operative per il mantenimento del risultato a lungo termine

Corso di Aggiornamento SIdP - maggio 2019

Silvia Masiero – Simone Roatti

Nell’individuare quali siano le procedure, gli strumenti e i protocolli adeguati nella fase del mantenimento dei risultati ottenuti dopo la terapia delle patologie perimplantari è opportuno definire quali sia la condizione anatomica raggiunta a seconda delle diverse terapie messe in atto, di conseguenza saper impostare un programma di terapia implantare di supporto che valuti tutti gli aspetti coinvolti nella possibilità o meno di mantenere la condizione anatomica e funzionale raggiunta. L’attenta analisi di tutti i fattori che possono inficiare l’eventuale equilibrio raggiunto va di pari passo alla programmazione di un adeguato protocollo operativo. Tale protocollo non è ancora uniformato né per tempistiche né per strumentario e modalità: si cercherà di esplicitare quali siano le procedure efficaci e meno invasive per mantenere la condizione di assenza di patologia perimplantare o più verosimilmente per mantenere una condizione di sopravvivenza implantare in presenza di variati o invariati fattori di rischio per lo sviluppo di mucosite.  

Altri video da Corso di Aggiornamento SIdP - maggio 2019

I fattori che influenzano le complicanze biologiche dell’osteointegrazione

Mariano Sanz

Valutazione diagnostica e prognostica delle malattie peri-implantari

Jan Derks

Procedure di disinfezione e di decontaminazione della superficie implantare

Marco Aglietta

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa - prima parte

Massimo Simion

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa - seconda parte

Massimo Simion

Dalle procedure non chirurgiche alla chirurgia conservativa

Alessandra Sironi

Procedure operative di chirurgia plastica al servizio della salute peri-implantare

Claudio Mazzotti

Procedure operative resettive per la correzione dei difetti - prima parte

Stefano Parma Benfenati

Procedure operative resettive per la correzione dei difetti - seconda parte

Stefano Parma Benfenati