Dove e come collocare i chemioterapici nella terapia chirurgica e non

SPONSOR FORUM: Oral Care

Andrea Pilloni

Nella prevenzione e nella cura della malattia parodontale è fondamentale riconoscere il ruolo patogeno dei batteri che si accumulano e colonizzano la tasca parodontale. Sono numerosi gli studi clinici che hanno dimostrato come scaling e levigatura radicolare siano procedure efficaci in grado di rimuovere i depositi batterici sottogengivali e di condurre alla riduzione della profondità di sondaggio. Poiché la pulizia meccanica da sola non può eliminare completamente tutti i batteri coinvolti nella malattia, sono stati da tempo ideati e testati protocolli antimicrobici aggiuntivi, diventando oggetto di numerosi studi e revisioni (20, 23, 25, 34, 60, 81, 96, 101, 107). Di recente molti ricercatori stanno valutando in modo innovativo i reali benefici degli antibiotici sistemici, degli agenti antimicrobici per uso locale e dei farmaci anti-infiammatori non steroidei proponendo le giuste somministrazioni e dosi e solo laddove sia necessario prescriverli. Lo scopo di questa presentazione è quello di presentare nuove strategie farmacologiche per la terapia parodontale dal punto di vista della malattia come conseguenza della colonizzazione microbica dell'ambiente parodontale e della risposta infiammatoria dell’individuo.

Altri video da SPONSOR FORUM: Oral Care

Ausilio farmacologico nel controllo dell’infezione parodontale e periimplantare

Fabio Currarino

La Salute Orale nella Donna del XXI Secolo

Filippo Graziani

Controllo del biofilm: un nuovo approccio biologico di prevenzione orale

Matteo Basso

Presidi farmacologici ad uso topico nella terapia della patologia parodontale con riferimento alla nuova classificazione

Silvio Luigi Taschieri

Guided Biofilm Therapy: potenzialità di un protocollo. Focus biofilm, focus paziente

Silvia A. Masiero