Il fattore tempo nel trattamento della zona estetica:premessa. quali sono le alternative alla terapia implantoprotesica in zona estetica

Leaders’ Forum SIdP - AIOP

Gracis Stefano Cortellini Pierpaolo

Varie patologie o eventi, quali le parodontiti, i traumi, la malattia cariosa, i riassorbimenti radicolari, le patologie periradicolari, possono minare la prognosi di elementi dentari in area estetica. La presenza contemporanea di due o più di queste patologie può rendere la prognosi particolarmente sfavorevole. L’odontoiatria, con l’insieme delle sue discipline, deve operare per salvare elementi dentari compromessi, cercando di modificarne la prognosi rendendola favorevole. Ovviamente l’applicazione di terapie mirate a cambiare la prognosi di un dente deve essere commisurata al beneficio che si ritiene di ottenere e ai costi che vengono imposti al paziente per raggiungere gli obiettivi. D’altra parte, la rimozione di un dente compromesso rende necessaria la sua sostituzione con soluzioni protesiche a supporto dentale o implantare in situazioni in cui i tessuti dentali e parodontali sono gravemente danneggiati. L’applicazione di terapie volte a salvare un dente compromesso o a sostituirlo protesicamente nei settori anteriori è resa particolarmente complessa da valutazioni non solo di tipo funzionale ma anche estetico. Per questo è molto importante distinguere le differenti situazioni di partenza evitando di generalizzare il concetto di “salvataggio del dente” o di “estrazione e sostituzione”. I percorsi terapeutici non potranno comunque essere considerati “semplici” e dovranno quasi sempre seguire strade multidisciplinari volte alla ricostruzione dei tessuti parodontali e dentali compromessi per l’ottimizzazione della funzione e dell’estetica.

Altri video da Leaders’ Forum SIdP - AIOP

Il fattore tempo nel trattamento di arcate complete:come gestire il paziente con dentatura terminale

Leonello Biscaro

Il fattore tempo nel trattamento di arcate complete:come procedere nel paziente con necessità di ricostruzione dei tessuti molli e/o duri

Mario Roccuzzo

Il fattore tempo nel trattamento di arcate complete:come procedere nel paziente edentulo con cresta guarita e tessuti molli e duri adeguati

Giacomo Fabbri

Il fattore tempo nel trattamento delle zone posteriori: premessa -ruolo della protesi fissa e/o rimovibile nella gestione del paziente con edentulia posteriore

Massimo Fuzzi

Il fattore tempo nel trattamento delle zone posteriori:come procedere quando il dente è ancora presente

Giulio Rasperini

Il fattore tempo nel trattamento delle zone posteriori:come procedere quando il dente è mancante e i volumi ossei e i tessuti molli sono adeguati

Alessandro Agnini

Il fattore tempo nel trattamento delle zone posteriori: come procedere quando è necessario ricostruire i tessuti molli e/o duri

Maurizio Silvestri 

Il fattore tempo nel trattamento della zona estetica:come procedere quando il dente è ancora presente

Leonardo Trombelli

Corso di aggiornamento - il mio approccio alla sostituzione implantoprotesica del dente compromesso

Ronald Jung